Attrazioni e Luoghi da visitare

Vuoi partire all’esplorazione
di questa fantastica terra?
hai già in mente un itinerario?
Ecco cosa ti consigliamo




Attrazioni principali

Vai alla

Scoperta

Dai punti di riferimento storici alle nuove destinazioni, qui ci sono alcune tra le migliori attrazioni di Favara e la provincia di Agrigento per i turisti locali e non.



  • Valle Dei Templi

    Valle Dei Templi12min

    La Valle dei Templi è un’area archeologica della Sicilia caratterizzata dall’eccezionale stato di conservazione e da una serie di importanti templi dorici del periodo ellenico. Corrisponde all’antica Akragas, monumentale nucleo originario della città di Agrigento. Oggi è parco archeologico regionale.
    Dal 1997 l’intera zona è stata inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità redatta dall’UNESCO. È considerata un’ambita meta turistica, oltre ad essere il simbolo della città e uno dei principali di tutta l’isola. Il parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi, con i suoi 1300 ettari, è il sito archeologico più grande del mondo.

    Wikipedia

    Scopri
  • Farm Cultural Park

    Farm Cultural Park9min

    Il Farm Cultural Park è una galleria d’arte e residenza per artisti situata a Favara in provincia di Agrigento. È il primo parco turistico culturale costruito in Sicilia.

    Wikipedia

    Scopri
  • Casa Luigi Pirandello

    Casa Luigi Pirandello18min

    La casa natale di Luigi Pirandello si trova in una contrada di campagna, a strapiombo sul mare, denominata “Caos“, al confine tra il territorio del comune di Agrigento (4 chilometri) e quello del comune di Porto Empedocle. Si raggiunge percorrendo la strada statale 115 in direzione di Villaseta.

    La casa era, in origine, una costruzione rurale di fine Settecento, nella disponibiltà della famiglia Ricci Gramitto, avi di parte materna dello scrittore. Qui, Caterina Ricci Gramitto, madre di Luigi, si era rifugiata per sfuggire alla grave epidemia di colera che nel 1867 imperversava in Sicilia. Passato ad altri proprietari in seguito al tracollo economico della famiglia Pirandello, l’edificio fu danneggiato nel 1943 dallo scoppio di un vicino deposito di munizioni e fu dichiarato monumento nazionale nel 1949. In seguito all’ acquisizione, nel 1952, da parte dalla Regione Siciliana, furono intrapresi dei lavori di restauro e sistemazione che hanno dato ai luoghi l’aspetto attuale.

    Le stanze del piano superiore con vista sulla campagna circostante ospitano oggetti personali, fotografie, onoreficenze, recensioni, lettere, manoscritti e prime edizioni di libri con dediche autografe, locandine delle opere piu famose del grande scrittore agrigentino e il vaso greco servito per traslare le sue ceneri dal cimitero del Verano a Agrigento. Il pianterreno ospita, periodicamente, mostre temporanee dedicate al Maestro.

    Dal 1987 la casa natale costituisce un unico istituto con la Biblioteca Luigi Pirandello che ha sede ad Agrigento.

    lavalledeitempli.it

     

    Scopri
  • San Leone

    San Leone16min

    San Leone è una località italiana, quartiere e principale lido del comune di Agrigento. Sorge sulla punta Akragas, in prossimità della foce del fiume Akragas, detto anche di San Leone.

    San Leone è una frequentata località balneare grazie alle lunghe spiagge che la circondano, le dune e la Maddalusa, e per la vicinanza della Valle dei Templi.

    Wikipedia

    Scopri
  • Scala dei Turchi

    Scala dei Turchi25min

    La Scala dei Turchi è una parete rocciosa (falesia) che si erge a picco sul mare lungo la costa di Realmonte, vicino a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. È diventata nel tempo un’attrazione turistica sia per la singolarità della scogliera, di colore bianco e dalle peculiari forme, sia a seguito della popolarità acquisita dai romanzi con protagonista il commissario Montalbano scritti da Andrea Camilleri, in cui tali luoghi vengono citati (vicino è l’immaginario paese del commissario, Vigata).

    Wikipedia

    Scopri
  • Punta Bianca

    Punta Bianca30min

    Punta Bianca, in Sicilia, fa parte della Costa Bianca di Agrigento, splendido litorale dal caratteristico aspetto di colore bianco. Il nostro punto di partenza è quindi Agrigento, e la visita di questa meravigliosa spiaggia e del suo mare può abbinarsi ad un tour di questa città siciliana ricca di storia e di fascino.

    buonviaggioitalia.it

    Scopri
  • Porto Empedocle

    Porto Empedocle18min

    Porto Empedocle è un comune italiano di 16.809 abitanti della provincia di Agrigento in Sicilia. È in relazione di intensa interazione socio-economico-culturale con il capoluogo Agrigento.

    Nata come zona portuale dell’antica Girgenti, oggi Agrigento, con il nome di Marina di Girgenti, dal XV secolo era il luogo di commercio dei cereali di tutta la zona. Tra il 1549 e 1554 per ordine del viceré Vega fu restaurata la Torre del caricatore di Girgenti, com’era nota nell’antichità (probabilmente già esistente prima del periodo angioino). Essa faceva parte del sistema di avviso delle Torri costiere della Sicilia, costruite su indicazione dell’architetto fiorentino Camillo Camilliani con lo scopo di difendere le attività commerciali dagli attacchi dei pirati saraceni.

    Wikipedia

    Scopri
  • Torre Salsa

    Torre Salsa45min

    La riserva naturale orientata “Torre Salsa” è un’area naturale protetta della Sicilia, istituita nel 2000 dalla Regione Siciliana e affidata in gestione al WWF Italia.

    Wikipedia

    Scopri
  • Bovo Marina

    Bovo Marina47min

    La splendida baia di Bovo Marina, dal mare azzurro e cristallino, è caratterizzata da una chilometrica spiaggia di sabbia finissima, che si congiunge alla spiaggia di Eraclea sotto lo sperone roccioso di Capo Bianco.

    L’antico nucleo abitativo, d’origine seicentesca, sorgeva sul Monte Suso, immediatamente alle spalle dell’abitato attuale; sul dirupato monte, sono visibili i suggestivi ruderi dell’antico borgo,a cui si accede attraverso un sentiero intagliato nella roccia. Gli abitanti vissero in questi luoghi fintanto che le incursioni piratesche resero malsicura la regione circostante. Dopodiché la popolazione si spostò gradualmente più a valle, sia per l’impossibilità di ulteriore espansione, sia per la difficoltà di approvvigionamento di acqua. Nelle immediate vicinanze del paese vi è l’oasi naturalistica del Laghetto Gorgo, in cui si possono avvistare rari uccelli migratori. Proseguendo verso il mare che dista pochi chilometri dalla cittadina, si giunge alla magnifica baia di Bovo Marina.

    consorziodeitempli.ag

    Scopri
  • Sciacca

    Sciacca67min

    Le terme, il carnevale ed il mare sono i settori chiave per lo sviluppo turistico del paese. Grazie soprattutto al suo mare ed ai suoi lidi, la città sta vivendo quello sviluppo tanto sospirato che promette bene per un futuro migliore. Ad est il primo lido che s’incontra è quello dello Stazzone, un mare pieno di scogli e un’acqua limpida. Poi i lidi della Tonnara e della Foggia presentano fondali prevalentemente sabbiosi. In località San marco, Renella e Maragani s’alternano insenature ora rocciose ora sabbiose, ma che vengono considerate dai sub e dai bagnanti veri paradisi. Ad ovest si trova la spiaggia di Sovareto con sabbia finissima, quella di San Giorgio, Timpi Russi e Macauda.

    Le tradizioni popolari fanno tesoro delle feste religiose, delle sagre e del teatro popolare. Anche queste sono divenute un richiamo turistico non da poco. Tra le feste religiose, è particolarmente importante le feste dell’Ascensione e di Pasqua, la festa campestre di San Calogero sul Monte Cronio e la festa di Mezz’agosto. Fra le sagre va ricordata quella del mare, che sin dal 1920 ha avuto svolgimento continuativo al porto, quasi sempre tra la fine di giugno e i primi di luglio. In quest’occasione la statua di San Pietro viene portata in processione in mare, seguita da una lunga fila d’imbarcazioni. Poi sul piazzale viene sistemata una grande padella con oltre cinquecento litri d’olio per soffriggere oltre cento cassette di gamberi. Tutti i presenti sono invitati alla grande frittura che viene consumata con pane e vino locale, a spese della Cooperativa dei pescatori, comprendente un migliaio di soci.

    Il teatro popolare trova posto nell’Estate Saccense, una rassegna di spettacoli d’operetta, prosa ed arte varia.

    Wikipedia

    Scopri

Favara

Favara è un comune italiano di 32.529 abitanti della provincia di Agrigento in Sicilia.
Il comune è in relazione di intensa interazione socio-economico-culturale con il capoluogo Agrigento, con cui forma una conurbazione.
È conosciuta anche come la “Città dell’Agnello Pasquale”, dolce tipico a base di mandorle e pistacchi.


Su Favara

Mappe e Guide

Usa le nostre risorse digitali per visitare luoghi e città


Punti d'Interesse

Scopri quartieri e luoghi dove mangiare e fare shopping


Informazioni Basilari

Scopri la disposizione della città, il fuso orario e l'iter da seguire per gli ospiti


OTTIENI NOTTE OMAGGIO!